Per il terzo anno consecutivo, e dopo la serata del 22 gennaio, il Centro Provinciale di Istruzione degli Adulti tratterà uno degli aspetti del dramma della shoah. La scelta è quella di raccontare gli orrori dell’olocausto attraverso gli occhi e le voci dei bambini.

L’iniziativa è frutto di un lavoro con gli studenti dei serali, pensato per dare voce ai bambini che hanno vissuto la tragica storia delle leggi razziali, dell’esclusione, dei campi, per lanciare un monito contro l’indifferenza, per ricordare ciò che è stato, affinché non accada mai più.

L’iniziativa, realizzata dagli studenti adulti del CPIA di Asti e dell’I.I.S Castigliano, in collaborazione con l’Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea e il Centro Intercultura, è patrocinata dal Consiglio Regionale del Piemonte e dal Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della resistenza e dei principi della Costituzione Repubblicana.
Interverrà Nicoletta Fasano, ricercatrice dell’I.S.R.A.T.

L’iniziativa si terrà venerdì 15 febbraio alle ore 21.00 presso il Foro Boario di Nizza Monferrato, Piazza Garibaldi.