All’interno dell’European Development Plan del progetto, compare l’AREA METODOLOGICA- DIDATTICA (lingue, inclusione , CLIL, ICT).

Gli obiettivi prevedono maggiori competenze del personale e l’uso di nuove metodologie:

  • conoscenza ed uso corrente di lingue straniere

  • acquisizione di strumenti utili per l’accoglienza e la gestione di grandi numeri di richiedenti asilo e minori non accompagnati

  • uso della lingua inglese come lingua di studio per la formazione individuale e strumento per l’aggiornamento nazionale e internazionale

  • uso della lingua inglese per una maggiore offerta formativa

  • utilizzo di metodi e strumenti didattici nuovi, come il CLIL, inteso come apprendimento integrato di lingua e contenuto

  • uso delle tecnologie, attraverso la lingua veicolare (inglese).

Forniamo un esempio di Unità Didattica di Apprendimento, ideata e realizzata dai docenti partecipanti al progetto, su Vulcani e terremoti, attraverso la modalità CLIL.

esempio UDA