L’antropologo torinese Marco Aime parla di viaggio per “Alfabeti di Cittadinanza” del Cpia Asti.

A febbraio aveva raccontato cosa può fare un antropologo in cucina. Marco Aime torna stasera di scena invitato dal Cpia Asti, l’Istituto Statale di Istruzione degli Adulti continua i suoi appuntamenti di educazione civica con gli «Alfabeti di cittadinanza». E resta sulla lettera C: dopo aver parlato dei significati della Cucina per i popoli, stasera propone «C come conoscenza. Un antropologo in viaggio» affrontando il tema dell’Intercultura.

Leggi l’articolo completo su La Stampa:

https://www.lastampa.it/asti/appuntamenti/2021/04/14/news/l-intercultura-e-il-nuovo-turismo-sostenibile-responsabile-ed-etico-1.40147494