La sede di ASTI nasce con l’istruzione degli adulti, dopo l’inserimento del diritto alle 150 ore di istruzione/formazione retribuite nel contratto metalmeccanico.

I corsi di istruzione per adulti, erogati dalla scuola statale, fanno parte delle Scuole Medie (secondaria di primo grado) del capoluogo e coprono l’intero territorio provinciale.

I corsi sono quindi ospitati dagli istituti scolastici della provincia, fanno capo alla Scuola Media Statale Goltieri.

In quegli anni si occupa non solo dell’istruzione di lavoratori con bassa scolarizzazione, ma anche degli studenti che abbandonano la scuola, soprattutto residenti nelle aree popolari e periferiche della città.

Il Centro lavora anche presso il carcere di Asti.

Sono gli anni anche della rivoluzione tecnologica e il Centro per l’istruzione degli adulti è punto di riferimento per l’alfabetizzazione tecnologica.

Gli anni 90 vedono l’arrivo dei primi flussi ingenti di immigrazione e la S.M.S Goltieri diventa il punto di riferimento dei primi immigrati che vogliono imparare l’italiano.  

Nel 1997 l’istruzione degli adulti viene suddivisa in due aree, una che gravita intorno ad ASTI e una che gravita intorno a Canelli, vengono così creati due C.T.P. Centro territoriale permanente per l’istruzione degli adulti).

Il Centro di ASTI è ospitato e dipende dalla S.M.S Goltieri.

Le sfide educative su cui si misura sono sempre le stesse (lotta alla dispersione scolastica, innalzamento del livello di istruzione, analfabetismo tecnologico e linguistico), in questi anni però il bisogno di apprendere l’italiano da parte dei nuovi residenti stranieri diventa parte importante dell’impegno didattico del CTP S.M.S Goltieri.

E’ dai primi anni del nuovo millennio che il CTP S.M.S Goltieri inizia a interessarsi di innalzare il livello di istruzione dei residenti e attraverso il percorsi P.O.L.I.S (sperimentazione della rete dei C.T.P. piemontesi) che si colma la lacuna dei corsi Serali nella città di Asti, dando la possibilità ai lavoratori di conseguire un diploma e una qualifica professionale.

Così configurato il C.T.P S.M.S Goltieri, ospitato nella fascia oraria serale presso la Scuola Media Goltieri non può più soddisfare tutti i bisogni della popolazione adulta, nasce l’esigenza di avere spazi autonomi e operare in modo continuativo dalla mattina alla sera.

E’ nel 2009/10 che il C.T.P S.M.S. Goltieri (tra i primi in Italia) viene ad avere una sede autonoma in Via Govone ad ASTI, dotata di laboratori e aule.

Nel 2012 vengono istituiti i CPIA e si va verso un accorpamento dei due C.T.P. presenti sulla Provincia, si torna all’origine ad un unico centro di istruzione degli adulti, con più sedi territoriali.

PIAZZA LEONARDO DA VINCI-LA SEDE CENTRALE DEL CPIA 1 ASTI

Nel 2013 il  CPIA di ASTI ottiene una nuova sede, la sede di Piazza Leonardo da Vinci. Nella primavera del 2014, in una festa con studenti, associazioni e istituzioni viene inaugurata. E’ una sede autonoma, una piccola cittadella dell’istruzione degli adulti, ma ancora da ultimare. Nel corpo centrale e in una piccola parte laterale (che diventerà biblioteca) si insedia il nuovo CPIA e la sede del Centro Provinciale Istruzione degli adulti di Asti e provincia.

La sede attuale ospita gli uffici, 7 aule usate per la didattica e due laboratori. Nel giugno del 2014 si decide di intitolarla allo scenografo astigiano Maestro E. Guglielminetti

Intitolazione a Maestro Eugenio Guglielminetti e di intitolare le aule a personaggi che richiamino i valori didattici/educativi; Paulo Freire, il Maestro Manzi, l’artista astigiano Ciuccetti, l’antropologo senegalese DIOP, il pedagogista Prof. Fornaca, la maestra astigiana Dorigo e la prof.ssa e volontaria del CPIA Vigazzola.

La galleria centrale viene intitolata a Don Andrea Gallo, la galleria diventa sede di conferenze, mostre, dibattiti sul tema dell’istruzione degli adulti, sull’educazione alla cittadinanza e all’intercultura.

Nel 2015 il CPIA si dota anche di una biblioteca scolastica, con testi di antropologia, Italiano L2, letteratura, sociologia specializzata sull’intercultura, la mondialità. Eredita il patrimonio bibliografico dell’Ex Centro Intercultura dell’UST di ASTI e dell’Ufficio Pace del Comune di ASTI. La biblioteca ospita iniziative culturali e la Scuola di Fumetto del Comune di Asti.

I corsi che si svolgono nella sede di Asti sono articolati su tre turni (mattutino, pomeridiano, serale).

La sede è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 23.

Nella sede di ASTI si svolgono corsi di Italiano L2, per il conseguimento della licenza media, corsi per il conseguimento del Diploma di Scuola Superiore (con la collaborazione di I.I.S. Castigliano e I.I.S Pennna).

Inoltre la sede centrale del CPIA di Piazza Leonardo da Vinci è sede della formazione civica prevista per i nuovi arrivati in Italia, indirizzati dalla Prefettura di Asti.

La scuola è sede d’esame per conto dell’Università degli Stranieri di Perugia per la certificazione della conoscenza della Lingua Italiana – esami CELI (Certificato di conoscenza della lingua italiana) per i livelli superiori all’A2, del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).

La sede di Asti offre corsi di lingue (Inglese, Francese, Russo, Tedesco, Arabo, Giapponese).

Il CPIA è sede accreditata per le certificazioni della Lingua Inglese BULATS.  

La sede è dotata di laboratori informatici ed  è TEST CENTER accreditato da AICA(Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico) per l’erogazione di certificazioni relative alla nuova ECDL(European Computer Driving Licence – Patente Europea per l’Uso del Computer).

La sede di Asti offre corsi di informatica.

Vengono attivati corsi di  educazione alla cittadinanza, disegno, musica, grafoanalisi.

Il CPIA organiza anche corsi di formazione per i docenti (informatica, insegnamento Italiano L2, sulle tematiche dell’inclusione e della didattica interculturale).

Grazie alla galleria centrale Don Andrea Gallo, un auditorium realizzato attraverso i fondi PON, alle competenze del corpo docenti e al patrimonio culturale del Centro Interculturale “Renato Bordone”, la sede di Piazza Leonardo da Vinci è un vero polo interculturale per la Provincia di ASTI.